Sunday 19 Nov 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • default style
  • blue style
  • green style
  • red style
  • orange style

I dolori all'anca

 


I dolori riferiti all’anca rappresentano un capitolo in cui il disturbo è spesso trascurato poiché, contrariamente ad altri distretti, l’esordio non è quasi mai acuto ma si manifesta con un fastidio profondo e, almeno inizialmente, poco invalidante.

Le successive preoccupazioni spesso inducono il Paziente a pensare di essere giunto al momento della protesi, forse

per l’estrema frequenza con la quale tutti noi sentiamo parlare di un intervento di questo tipo.

Fortunatamente ed anche in questo caso, il territorio dei disturbi funzionali è ampio e fra i comuni dolori muscolo-scheletrici trattabili con le tecniche che proponiamo nei nostri studi, una buona parte può trarre vantaggio dalla valutazione e dal trattamento proposto.

Per impostare un trattamento efficace in caso di dolori all’anca, dopo le valutazioni ortopediche del caso, è molto importante considerare anche altri aspetti dell’architettura lombo-pelvica. Il riferimento è al ruolo del rachide lombare, dei muscoli ileo-psoas, alla eventuale presenza di dismetrie degli arti inferiori (arto relativamente corto).

L’analisi del dolore e delle sue modalità di comparsa (più a riposo? durante il riavvio dei movimenti? peggiora in maniera progressiva durante la deambulazione?) potrà servire per formulare correttamente il trattamento, fornendo anche le giuste informazioni a complemento. Troppo spesso i timori che portano la persona a non muoversi, per la preoccupazione di peggiorare/usurare l’articolazione, contribuiscono a peggiorare il quadro

Aspetti Legali

Occorre sapere che...

 

Brochure

Scarica il pdf

 

  

Mappa Sito

Link